Si è tenuta ieri la 66esima edizione del David di Donatello, il riconoscimento cinematografico italiano. Il David è uno dei premi più prestigiosi a livello nazionale. La serata è andata su Rai 1 in diretta. Il premio più prestigioso, al miglior film, è andato aVolevo nascondermi regia di Giorgio Diritti e prodotto da Carlo degli Esposti, Nicola Serra e Rai Cinema. Il film inoltre è stato il più premiato della serata. Ha ricevuto ben sette David: miglior regia, miglior attore protagonista, Elio Germano, miglior autore della fotografia, migliore scenografia, miglior acconciatore e il miglior suono. Insomma un trionfo assoluto. Volevo nascondermi si può vedere su Sky e su Youtube è acquistabile a pagamento.

Su Netflix  è possibile vedere il film vincitore del David Giovani 18 regali della regia di Francesco Amato; La vita davanti a sé, per il quale Sophia Loren si è aggiudicata il premio come migliore attrice protagonista; per L’Incredibile storia dell’isola delle rose Matilda de Angelis  ha vinto il Premio di miglior attrice non protagonista e Fabrizio Bentivoglio il Premio per il migliore attore non protagonista; miglior cortometraggio ad Anne con la regia di Domenico Croce e Stefano Malchiodi.

Su Prime Video si trovano il miglior film straniero 1917 con la regia di San Mendes per le nazionalità Gran Bretagna e Stati Uniti d’America; I miserabili- Les Misérables regia di LadJ LY  di nazionalità francese. Come film italiani possiamo trovare: Favolacce, Miss Marx, entrambi nominati come miglior film. Miss Marx ha anche ricevuto il Donatello per il miglior produttore, andato a Marta Donzelli e Gregorio Paonessa. Sulla medesima piattaforma è anche disponibile il documentario che ha ricevuto il David di Donatello come miglior documentario dell’anno Mi chiamo Francesco Totti. E infine anche i film: Sul più bello, Tolo Tolo, Cosa sarà, Figli, Assandria; Padrenostro e il film internazionale Sorry we missed you prodotto in Gran Bretagna, Francia e Belgio.

Gli ultimi due film nominati come miglior film, ovvero Hammamet e Le Sorelle Macaluso sono entrambi disponibili su Youtube. Sulla stessa piattaforma streaming è disponibile il film vincitore del premio migliore regista esordiente ovvero I predatori con la regia di Pietro Castellitto, disponibile anche su Sky; Non odiare; Gli anni più belli; i documentari Notturno e The Rossellinis; Lacci; Lasciami andare; il film americano Richard Jewell Jojo Rabbit altro film straniero prodotto in Germania e negli Stati Uniti

Non a pagamento invece sono i tre film Magari, Lontano lontano vincitore della migliore sceneggiatura non originale di Marco Pettenello e Gianni di GregorioFaith disponibili sulla piattaforma Rai Play. Su Google Play e Now si pouò vedere il film Lei mi parla ancora. Mentre su Chili si può vedere The Book of Vision.  Prossimamente uscirà il documentario Punta Sacra e il cortometraggio Shero. Su media.hsh.it si può vedere il cortometraggio L’oro di famiglia.  Per gli ultimi due cortometraggi Gas Station e Il Gioco ancora non è stata specificata la piattaforma streaming.

Laureata in relazioni internazionali e politica globale al The American University of Rome nel 2018 con un master in Sistemi e tecnologie Elettroniche per la sicurezza la difesa e l'intelligence all'Università degli studi di roma "Tor Vergata". Appassionata di politica internazionale e tecnologia