“Pareggio stretto. Sconfitta un vero e proprio furto”. Firmato: Diego Armando Maradona Jr. Con queste parole il figlio del Pibe de Oro ha commentato Inter-Napoli andata in scena ieri allo Stadio San Siro di Milano. Un big match, scontro da alta classifica, che ha visto il Napoli giocare forse la sua miglior partita della stagione e uscire comunque sconfitto dal campo dei nerazzurri. Uno a zero, su rigore, trasformato da Romelu Lukaku.

Non si placano però le polemiche per l’arbitraggio. Diego Jr grida allo scandalo: “Un calcio malato dal quale non si uscirà mai … che schifo ragazzi!!!”. I partenopei infatti recriminano per la gestione della gara, e soprattutto dei cartellini, del direttore Davide Massa: Lorenzo Insigne, capitano del Napoli, è stato espulso per aver insultato l’arbitro; Marcelo Brozovic e Milan Skriniar avrebbero invece meritato l’espulsione, sempre secondo gli azzurri, per doppia ammonizione. Due pesi due misure, lamentano insomma i partenopei.

Diego Maradona Jr – primo figlio di Diego Armando Maradona, avuto nel settembre 1986 da una relazione con la napoletana Cristiana Sinagra, allenatore e commentatore sportivo per Radio Crc – in una serie di stories sul suo profilo Instagram ha espresso tutto il suo disappunto e rammarico per il match. “Da oggi in poi è rigore anche quando si sviene e si viene sfiorati …”, ha scritto in merito al fallo di Ospina (il contatto c’è) sull’interista Darmian che ha portato al rigore e al vantaggio nerazzurro al 73esimo. Osservazioni sulle statistiche (possesso palla e tiri entrambi a favore del Napoli) e sulla telecronaca (“stanno vedendo un’altra partita”, “è parte di tutto il teatro”) per SkySport di Fabio Caressa e Beppe Bergomi. Soprattutto quest’ultimo, ex bandiera e capitano dei nerazzurri, è stato accusato sui social e da diversi media di commentare la partita più da tifoso che da osservatore.

“Non vi lamentate se i bambini non vengono più negli stadi … ma che vengono a vedere? Questi sono i valori dello sport?”, si è chiesto ancora una volta Diego Armando Jr. Nonostante l’uomo in meno il Napoli ha comunque insistito negli ultimi minuti di partita, andando diverse volte vicino al pareggio. Con la vittoria finale l’Inter sale a 27 punti, a uno dalla capolista Milan. Il Napoli resta al quarto posto con 23 punti.