L’esplosione della villetta a Rocca di Papa ha purtroppo causato una vittima. È morta ieri sera Ann Elisabeth Mount Ford, la donna di origini inglesi, ma residente nella cittadina dei Castelli Romani, estratta viva dalle macerie.

Il decesso è avvenuto all’Ospedale Sant’Eugenio di Roma dove era stata ricoverata in codice rosso.

La tragedia

L’esplosione della villetta in via Focicchia è avvenuta ieri 14 dicembre all’alba. Sul posto erano intervenuti i Vigili del fuoco e i Carabinieri, che avevano trovato una parte dell’edificio sventrato. La donna, 80 anni, si trovava in camera da letto quando è stata individuata dai soccorritori: le sue condizioni erano apparse subito gravi.

Viveva in una dependance accanto all’abitazione del figlio 45enne, che è rimasto solo leggermente contuso a una mano. A causare la tragedia probabilmente una fuga di gas da una bombola per uso domestico.

Rocca di Papa è ora in lutto: la sindaca Veronica Cimino ha espresso il cordoglio della cittadina ai familiari della vittima. “Un evento drammatico, che colpisce duramente la nostra comunità e i nostri cuori, che fino all’ultimo hanno sperato che potesse superare questo momento” si legge sul post pubblicato su Facebook. “L’Amministrazione Comunale esprime in questa occasione il più sentito cordoglio alla sua famiglia, stringendosi attorno a lei con affetto e vicinanza”.

Un evento analogo nel 2019

Sempre ieri 14 dicembre, intorno alle 11.30, l’istituto comprensivo ‘Leonida Montanari’ è stato evacuato dopo la segnalazione di un forte odore di gas. I carabinieri e i Vigili del fuoco sono accorsi sul posto: effettuate le opportune verifiche, non hanno riscontrato alcuna anomalia.

A distanza di due anni Rocca di Papa rivive un altro episodio drammatico legato a uno scoppio causato da una fuga di gas. Il 10 giugno 2019 l’esplosione si verificò al Municipio: persero la vita il sindaco Emanuele Crestini e il delegato Vincenzo Eleuteri.

 

Redazione