Riunite Alina “Eva Braun” Kabaeva con il suo “Fuhrer”. È quanto si legge nella raccolta firme lanciata su change.org da alcuni cittadini russi, bielorussi e ucraini che chiedono alle autorità svizzere di espellere dal Paese l’ex ginnasta 38enne, presunta amante di Vladimir Putin.

La petizione ha finora raccolto oltre 57mila firme. Da giorni circolano voci secondo cui Kabaeva, una volta definita “la donna più snodata di Russia”, si nasconda in uno chalet di lusso nel Paese insieme ai figli avuti proprio dal presidente russo, anche se non ci sono conferme ufficiali. “L’amante di Vladimir Putin, Alina Kabaeva, si starebbe nascondendo in Svizzera con i loro quattro figli piccoli” ha scritto nei giorni scorsi Page Six, la pagina di costume del New York Times. Secondo altri rapporti invece la donna si starebbe nascondendo in Siberia.

La petizione

“Noi cittadini di Russia, Bielorussia e Ucraina, che stiamo vivendo immense sofferenze, ci appelliamo alle autorità svizzere. Alina Kabaeva si sta nascondendo dalle conseguenze delle sanzioni, imposte alla Federazione Russa, nel vostro Paese” spiega la petizione disponibile in tedesco, francese e inglese.

I promotori della raccolta firme si chiedono come mai le autorità svizzere, visto “il volume delle sanzioni imposte alla Russia” stiano continuando a ospitare “l’amante preferita del delirante dittatore e criminale di guerra” e la sua famiglia, mentre il presidente russo sta “distruggendo la vita di milioni di persone”. Considerando inoltre che “per la prima volta nella storia moderna, il vostro Paese ha violato la sua neutralità”. 

Chi è Alina Kabaeva

Nata 38 anni fa a Tashkent, capitale dell’Uzbekistan, Alina Kabaeva è un’ex ginnasta, vincitrice di medaglie olimpiche, ex modella e personaggio televisivo, ora politica. Deputata della Duma, il parlamento russo, dal 2007 al 2014, è stata vista in diverse occasioni pubbliche in compagnia di Putin, tanto da essere indicata come l’amante dello zar. Secondo alcune testate la storia tra i due risalirebbe al 2008, quando il Presidente russo era ancora sposato con Lyudmila Skrebneva. È considerata una delle donne russe più influenti: attualmente è presidente del consiglio di amministrazione del National Media Group, gruppo che controlla diverse testate e canali televisivi.

La relazione non è stata mai confermata da nessuno dei due: di certo c’è che politicamente è stata una sua grande sostenitrice. Secondo alcuni Alina Kabaeva avrebbe avuto dallo ‘zar’ due figlie gemelle, nate vicino a Lugano, ora di 7 anni. Per altri invece i figli sarebbero addirittura quattro, tutti con passaporto svizzero. 

Roberta Davi