L’avrete ascoltata anche voi, virale al Sud: «Signora, ma che voi oggi andate al mare? O a prendere un gelato». «Sì. Io ci vado. Noi ci andiamo. Sissì sissì». «Scusate, una domanda: ma voi non avete paura…?». La signora urla indemoniata spalleggiata dagli astanti: «Qui Covìd non ce n’è! Avete capito’? qui Covìd non ce n’è!» eccetera.  Questa era una scena tuttavia della preistoria Covid. Da allora la lingua si è evoluta, la scienza si è impallinata, la semantica è finita in maionese, e sono nate nuove discipline di auto apprendimento terapeutico, materie eterosuggestive, gossip microbiologici, voci di corridoio cimiteriale e ospedaliero, spunti razziali a prescindere. Un esempio: ieri a Roma est si era sparsa la voce che per beccare Mr. Covid ci vuole la foto al torace. Si è capito, approfondendo in radiologia, che si intendeva una radiografia del torace, ma da fare prima che fiorisse la temuta polmonite bilaterale: è un caso di terapia basata sulla diagnostica, del genere: «Mi hanno mandato a fare le lastre e sono stato subito meglio», La parola magica per la polmonite, ormai lo sappiamo, sta nel bellissima “interstiziale”. Ma la parola è tutt’altro che neutra, divide religiosamente perché secondo una delle sette negazioniste l’interstiziale è un’opera di artigianato cinese, anche a prezzo conveniente.

Dalla foresta di sms, text, Instagram, fb, clic, shot, intershooting, snapschack, snapshoout, strabook, interflash, Stick.Stock, Pornoboy-snap, Me-Too-bring-a-Friend, shoot a Mum, shot a Dad, bury a dead, Immune-è-bello, Vagiàina-Group, Down With The Penis, Gruppo Insonnia, Gruppo analogia, Ricordatevi della Muro-Therapy, emergeva ieri la seguente direttiva indirizzata a tutti gli operatori di media, tv, social e cazzi vari: non date mai notizie immediate del numero dei morti. Restate nel vago. Dite prima di tutto quanti tamponamenti ci sono stati sull’A-1. Poi accennate con leggerezza ai tamponi sieronegativi, ai molecolari refrattari, agli autoreggenti, a coloro che risultano positivi soltanto il sabato e la domenica, il rassicurante rapporto fra criminalità minorile e diminuzione dell’Aids, non dimenticare mai i complimenti sperticati che ci vengono dall’Oms il cui direttore indiano celebra ogni giorno il minuto di ringraziamento per Xi Jinping. Ricordare che in Cina non trovi più un coviddaro manco se l’ammazzi e che anzi questa potrebbe essere la chiave esportabile per sterminare il virus e chiunque ne parli.

Sull’autobus 62 udita ieri: «Allo Spallanzani fanno sparire i morti», Le terapie intensive sono esaurite ma danno il nuovo cocktail di monoclonali azzurre depravate spiraliche. Mio figlio ha detto che si trova benissimo. Al Niguarda hanno vietato di avvicinarsi al muro di cinta. Gli esperimenti sugli animali hanno provocato mattanze di pesci rossi, un comando di “Save The Fish” è stato fatto sparire dai corpi speciali del governo. Sembra accertato che la spremuta del sangue di malato guarito, con l’aggiunta di un quinto di malato morto di altra malattia, se inoculato a digiuno è una mano santa. Cresce il livello di coscienza popolare nelle cognizioni virali e nelle tecniche epidemiche. Una esercitazione virale con diffusione epidemiologica sarà programmata dal ministero della Difesa con la partecipazione di tutti gli asintomatici lievi o integrali, asintomatici consapevoli o ignari, una rappresentanza di doppi inoculati, video-resistenti, Covid-insubordinati, asintomatici increduli, convinti. Si preparerà tra l’altro un Carnevale senza mascherina per il mese di febbraio, di resistenza agli usurpatori della banda filtrante. Si mostreranno con modelli in vetroresina e panna montata dei modelli di Covid di tutte le razze, con una mostra di pipistrelli commestibili, benché letali. Però di sapore gradevole.

Crescono insieme la sfiducia e la fiducia verso le istituzioni e si programmano laboratori di lobotomia, de-memorizzazione integrale o parziale con o senza lavanda gastrica, ma non si accetteranno buoni pasto. Nell’ambiente delle anestesie e amnesie caudali interattive demoscopiche ed endoscopiche – tra cui colonscopia aggressiva, inseminazione antivolontaria ed eliminazione testimoni scomodi – si mormora che i vaccini sono stati già venduti a una società yes-profit che produce materiali quantistici per la schiavizzazione delle lune di Giove che comporterà l’aumento di sei millimetri di marea e dodici punti della ex scala mobile, ora metropolitana di Roma, stazione piazza di Spagna. Non si hanno conferme, ma si temono. La presenza del deep State è confermata da indizi divergenti e cumulativi, dove opera la brigata americana ai confini di Lituania e Germania. I soldati tedeschi convocati da schierarsi contro i russi, sono tutti morti di una mutazione del virus e i loro scheletri sono stati ritrovati completamente dorati con occhi di diamanti. Ma erano zirconi.

Amici tornati dagli Usa confermano che i repubblicani spargono un virus sintetico con cui si guarisce grazie a una password e questa è l’arma che il Gop sta usando per vincere le elezioni. Macron ha emesso un editto di coprifuoco sulla Francia dalla sera alla mattina ma il “Comité de vigilance populaire” sostiene che Macron è un avatar, ancora coperto dalla confezione di plastica e dunque non usabile prima della certificazione dell’Ena. Il decotto di fragole acide assunto a digiuno la mattina, funziona solo se preso con 30 grammi di zenzero e codine di geco pistate nel mortaio. Alcuni dei meglio virologi hanno dichiarato che, purché l’epidemia non si allarghi, essa può essere contenuta. Ma qualora si allargasse, allora la si dovrà restringere. È accertato che la scuola non si tocca, neanche se le famiglie degli studenti risultassero estinte.

Hanno detto sui bus della linea 56 che nella notte ci sono stati nuovi arresti segreti di virologi antigovernativi, ma un immediato decreto è stato annunciato che sarà emesso ma, per prudenza, senza alcun contenuto. La guerra ai contenuti è stata decisa dal gruppo di comunicazione chigino (vicino a Palazzo Chigi) perché l’ala movimentista del movimento, che si oppone sia a Casaleggio che all’Emmenthal sta attualmente nuotando verso la piattaforma. Un loro comunicato insiste molto sulla parola piattaforma, antitesi del terratondismo imperante che è la causa della diffusione dei funghi tossici detti coronavirus.