Mentre la politica litiga, lanciandosi accuse e scaricando responsabilità, a Casamicciola si continua a spalare fango e a cercare le quattro persone ancora disperse a quattro giorni dall’alluvione che ha devastato l’isola di Ischia, provocando al momento otto morti e oltre 230 sfollati. Tra i volontari che in queste ore stanno aiutando Protezione civile, vigili del fuoco e forze dell’ordine, ci sono anche due turisti che si trovano sull’isola partenopea in vacanza e hanno raccolto l’appello ascoltato in televisione.

Si chiamano Marta e Matias. Lei spagnola, di Maiorca, lui argentino. Il loro video è già diventato virale sui social. “Vi sto aiutando perché Ischia ha bisogno di aiuto” spiega con un sorriso Marta, a lavoro con gli stivali e secchio. Con lei il fidanzato Matias: “Oggi siamo venuti ad aiutarvi perché abbiamo sentito al telegiornale che c’è bisogno di aiuto e siamo venuti qui“.

Parole semplici, di grande impatto, di grande cuore. In un momento di grande difficoltà, la macchina della solidarietà procede spedita così come procedono le operazione di ricerca delle quattro persone ancora disperse. Dopo la quarta giornata di ricerche ancora nessun ritrovamento di Valentina Castagna e Gianluca Monti (giovani genitori dei tre fratellini di 15, 11 e 6 anni trovati morti tra domenica e lunedì), di Salvatore Impagliazzo (marittimo, compagno della prima vittima Eleonora Sirabella) e di una quarta persona il cui nome non è stato reso noto.

Le ricerche sono concentrate nella zona di via Celario, dove sono stati ritrovati 7 degli 8 morti. Da oggi, riferisce una nota dei vigili del fuoco, sono al lavoro gli escavatori dei vigili del fuoco, dopo l’apertura di una pista nell’area di frana che ne ha consentito il passaggio. Altre squadre stanno verificando lungo il percorso della frana, mentre i sommozzatori scandagliano, anche con un sonar, lo specchio di mare nella zona del porto. Prosegue anche l’assistenza dei vigili del fuoco alla popolazione, con il recupero di masserizie e beni di prima necessità dalle abitazioni coinvolte. Sull’isola operano 219 vigili del fuoco con 93 mezzi.

Redazione