Non si fermano le dimostrazioni di solidarietà per Ambra Angiolini. Ma, soprattutto, non si sedano le polemiche contro “Striscia la notizia”. Durante la puntata di ieri, l’inviato della trasmissione televisiva, Valerio Staffelli, ha consegnato il Tapiro d’oro all’attrice romana. Angiolini avrebbe meritato, secondo il programma in onda su Canale 5, la statuetta per essere stata lasciata dall’ex compagno e attuale allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri. Come riportato da diversi rotocalchi di gossip, Allegri sarebbe proprio sparito dalla vita di Angiolini, senza darle nessuna spiegazione, ponendo fine alla storia d’amore che durava da più quattro anni perché l’attrice avrebbe scoperto che aveva una relazione con un’altra donna.

In difesa dell’ex ragazza di ‘Non è la Rai’

Molti utenti – soprattutto donne – si sono scagliati sui social contro Staffelli e Striscia per le motivazioni “sessiste e irrispettose” legate alla consegna del tapiro all’attrice. Diverse colleghe di Angiolini hanno preso le sue difese. Il primo affondo social è partito dalla giornalista Francesca Barra, che su Instagram si è scagliata contro il programma Mediaset. “Questo è il Paese che non va dal Mister Allegri, dal “maschio” a dare il tapiro di Striscia. Ma dalla donna, la parte chiaramente più in difficoltà. Questo è il Paese delle grandi battaglie, della solidarietà femminile, dell’empatia“, ha scritto l’opinionista tv, invitando il programma a porgere delle scuse all’attrice e presentatrice.

La riflessione della Barra ha trovato l’appoggio di altri volti noti come Sandra Milo che ha così commentato: “Le scuse sono di rigore in certi casi“. Il post è stato poi condiviso da Ilary Blasi, showgirl ed ex conduttrice delle Iene, rilanciato anche dal marito Francesco Totti. Sull’argomento ha voluto dire la sua pure Laura Chiatti, che si è detta “infastidita e addolorata per l’ultimo servizio di Striscia la notizia

Un duro attacco è invece arrivato dalla figlia 17enne di Angiolini, Jolanda Renga , che in maniera precisa e puntuale difende la madre, ponendo l’accento sui suoi sentimenti. E poi rilancia una riflessione: “Perché si è fidata della persona con cui stava e con cui ha condiviso 4 anni della sua vita? Ed anche se questa persona alla fine si è rivelata diversa, la colpa è di chi si fida o di chi tradisce…?” E poi aggiunge: “Cosa c’è di riprovevole o perdente nel fidarsi e nell’amare? Quando si gioca, si sta al gioco, sono d’accordo, ma questo non mi sembra il caso“.

Gentile e coraggiosa la mia stella“, ha replicato l’attrice in un post con la foto della figlia nata dall’unione con il cantante Francesco Renga.

L’indignazione contro la presentatrice spagnola

Quello che ho visto ieri non mi è piaciuto“. Comincia così il lungo post che Selvaggia Lucarelli indirizza all’inviato di Striscia la Notizia che ha consegnato il Tapiro d’Oro ad Ambra Angiolini. “Il presentarsi sotto il posto di lavoro di questa donna con un microfono e infierire con battute da bar (‘mica lui la tradisce con Dybala?’), ridacchiare, trattare la faccenda come fosse una rissa tra soubrette, ricordate che lui- il maschio alfa- le donne le tradisce con virile serialità, mi è parso davvero crudele”, sentenzia la Lucarelli. La giornalista se la prende anche con la conduttrice del programma Vanessa Incontrada: “Quante volte ti abbiamo sentito lamentarti della crudeltà dei media, cara Vanessa. Dei media che sfruculiano la tua vita privata, che giudicano il tuo corpo. Ieri potevi tirarti fuori da questa trattazione così spietata della vicenda. Tendere una mano ad Ambra. E invece non solo grasse risate, ma già che c’eri hai pure mandato un saluto all’allenatore, come se si fosse appena usciti da una gag, anziché dal girare il coltello in una ferita aperta. Pensaci la prossima volta in cui ti lamenterai della crudeltà del sistema con le donne, perché ieri ne hai fatto parte anche tu“.

Il duro attacco nei confronti della presentatrice spagnola è condiviso da numerosi utenti sui social, che sottolineano l’incoerenza dell’Incontrada, da tempo in prima linea contro il body shaming.

La reazione di Ambra Angiolini

All’indomani della consegna del tapiro, l’ex ragazza di ‘Non è la Rai’ ha chiuso la sua trasmissione su Radio Capital con un affondo lucido e critico. “Esiste per tutti il giorno Zero, è un momento in cui non si vince, non si perde, ma si riparte. Ci si allontana dalle persone che diventano ricordi, da quelle che non restano, da quelle che in fondo non ci sono mai state. Si chiama giorno zero perché quello che segue lo zero è sempre un un inizio e negli inizi non si conosce la sconfitta“.

Redazione