Di fronte al suo rifiuto di indossare la mascherina ffp2 i suoi studenti si sono alzati e sono usciti fuori dall’aula, mentre la docente li filmava riportando poi una nota collettiva sul registro elettronico. È quanto sarebbe accaduto in una classe delle scuole medie Carducci di Modena.

Un episodio riportato dal quotidiano locale ‘Gazzetta di Modena’ e che ha destato stupore. L’insegnante infatti si sarebbe presentata in aula con la sola mascherina chirurgica e non invece con la Ffp2, come voluto dal Governo visto che si era registrato un caso di positività tra i ragazzi.

Secondo le nuove disposizioni dell’esecutivo, è obbligatorio l’suo della mascherina Ffp2 per alunni e docenti per dieci giorni.

Un comportamento da ‘recidiva’, visto che aveva fatto lo stesso anche il giorno precedente, mercoledì, quando aveva anche attaccato il governo e denigrato l’uso di gel e dispositivi di protezione. Quando i suoi studenti di terza media l’hanno invitata a indossare la ffp2, la docente si è rifiutata non lasciando alternative ai ragazzi, che hanno abbandonato l’aula.

Studenti che, dopo essersi confrontati con i genitori, hanno anche informato la vicepreside dell’istituto. La classe è stata dunque convinta a rientrare, trovandosi di fronte però ad un atteggiamento della docente che non era cambiato di una virgola.

Da qui la reazione degli studenti, che hanno chiamato i genitori per farsi venire a prendere e quella della professoressa che ha contattato per due volte il 112.

Una mossa, quest’ultima, che è diventata un autogol: alla ‘Carducci’ si sono presentati infatti gli agenti della polizia locale che hanno sanzionato la docente con una multa da 400 euro per violazione delle disposizioni anti-Covid. L’insegnante, tra l’altro, sarebbe risultata anche sprovvista di Green pass rafforzato, circostanza secondo la quale non avrebbe potuto proprio presentarsi a lezione.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.