Alla fine la Provincia autonoma di Bolzano ha dovuto ritirare l’ordinanza con cui chiedeva l’allontanamento per tutti i non residenti in Alto Adige, invitandoli a tornare presso la residenza di appartenenza per non intasare la sanità locale. Un provvedimento contestato da più parti, perché riguardava non solo (improbabili) turisti, ma anche centinaia di lavoratori stagionali e proprietari di seconde case. I vigili urbani stanno provvedendo a richiamare le persone multate per avvisarli che la sanzione viene ritirata. La resa di Bolzano è arrivata a seguito di vigorose proteste.

Nell’intento di contenere l’epidemia da Covid-19, il presidente della Provincia autonoma Kompatscher infatti aveva ordinato «ai turisti, ospiti, villeggianti e tutte le altre persone presenti sul territorio provinciale che non hanno la propria residenza di Alto Adige, di rientrare alla propria residenza affinché possano beneficiare delle prestazioni dei propri medici di base o pediatri di libera scelta». Diktat che ha sollevato la marea del malcontento.

Innanzitutto perché in senso opposto al principio del “#iorestoacasa”, tanta gente sarebbe stata costretta a spostarsi verso i luoghi di residenza, in secondo luogo perché in tanti si trovavano sul posto in villeggiatura già prima che scoppiasse l’epidemia, e soprattutto perché, rivolgendosi ai non residenti, la provincia autonoma sembrava intenzionata a cacciare da Bolzano e dintorni lavoratori e famiglie italiane che lì hanno un appartamento, magari stabile, ma non hanno spostato la residenza per un qualsiasi motivo.

Per Alessandro Urzì, consigliere di FdI, si trattava di un atto “discriminatorio” e “illegittimo”. Kompatscher ha provato a metterci una pezza, spiegando di aver fatto una scelta «nell’interesse primario delle persone stesse che in questo territorio non hanno né medico di fiducia né pediatra». Per smorzare i toni, il presidente della Provincia autonoma di Bolzano aveva provato a derubricare il tutto ad una “raccomandazione” (nonostante l’uso del termine “ordina”), escludendo dalla platea degli interessati i lavoratori.  Ma alla fine, la diaspora forzata è stata scongiurata.