In tre rappresentano 60 Grandi Elettori. Per vincere, ai candidati presidenti Donald Trump e Joe Biden, servono almeno 270 dei 538 che andranno al collegio elettorale. Quindi un grande pacchetto, un vero e proprio tesoretto quello custodito da Florida, Georgia e Nord Carolina. In tutti e tre gli Stati si prevede un testa a testa.

GEORGIA – Inizialmente gli exit poll avevano in vantaggio Joe Biden in Georgia. Lo stato del Sud-est conta 16 Grandi Elettori. Nel testa a testa sembra però essere passato in vantaggio adesso il presidente in carica. Lo scrive la Cnn. Si tratta comunque di una tra le prime e parziali stime con il 5% dei voti scrutinati. Il capo della Casa Bianca viene dato al 52,3% mentre il suo sfidante democratico, Joe Biden, al 46,7%. Qui il seggio si è chiuso all’1:00 (ora italiana).

NORD CAROLINA – I seggi in North Carolina si sono chiusi all’1:30. Il South Carolina sarebbe andato a Trump con i suoi 9 elettori. Il North vanta invece 15 Grandi Elettori. Lo staff di Biden si è detto ottimista su questo Stato e sull’Ohio. E infatti: con il 66% dei voti scrutinati, e secondo le proiezioni del New York Times, il candidato democratico alla Casa Bianca, Joe Biden, è in vantaggio in North Carolina (15 grandi elettori) con 53,1% dei voti sul presidente Donald Trump al 45,9%

FLORIDA – Sarebbe questo, per molti osservatori, il primo risultato che potrebbe dare un’indicazione più chiara sull’andamento delle elezioni. La Florida vanta 29 Grandi Elettori. Per il New York Times Trump ha il 95% di possibilità di annettersi lo Stato. Si tratta comunque di un testa a testa. Biden sarebbe avanti nella contea di Pinellas, in Florida. Si tratta di una contea indicatrice della tendenza della Nazione. Dal 1980 ha sbagliato una sola volta: nel 2000, quando premio il democratico Al Gore e vinse il repubblicano George Bush. I seggi in questo Stato così combattuto si chiudono alle 2:00. “Nel 2016 i repubblicani finirono con un vantaggio di affluenza dello 0,6% in Florida. Aspettate di vedere cosa succederà questa volta”, ha postato il senatore repubblicano Marco Rubio. Lo staff  di Biden ha comunque definito la Florida come uno Stato non essenziale al percorso per la Casa Bianca.

Trump si avvicina alla vittoria in Florida: con il 90% dei voti scrutinati, secondo il New York Times, il presidente Usa ha due punti di vantaggio: 50,5% (5.328.855 di voti) contro il 48,5% di Joe Biden (5.118.260 di voti).