Sono 481, su 52.658 tamponi analizzati, i nuovi casi di contagio in Italia registrati nelle ultime 24 ore. E’ quanto emerge dal bollettino diffuso dal ministero della Salute. Dieci le vittime per un totale di 35.225 dall’inizio dell’emergenza coronavirus in Italia.

Rispetto al giorno precedente (412 contagi), i positivi sono in leggero aumento a fronte di un numero di tamponi maggiore (12mila in più). Sono invece 236 le persone dimesse-guarite per un totale di 202.697.

Con i 481 casi del 12 agosto il numero complessivo dei contagiati arriva a 251.713 (+481) mentre gli attualmente positivi sono 13.791 (+230). Negli ospedali aumenta il numero dei ricoverati in terapia intensiva (53, +4 rispetto a ieri). I pazienti ricoverati con sintomi sono 779 (-22) mentre in isolamento domiciliare ci sono 12.959 persone.

Le regioni con più casi sono Lombardia (102), Veneto (60), Piemonte (42), Emilia-Romagna (41), Lazio (37), Toscana (33), Puglia (33), Sicilia (29), Campania (29), Liguria (26). Le regioni che non hanno registrato contagi sono Valle d’Aosta, Molise e Basilicata.

 

LOMBARDIA – I nuovi casi in Lombardia sono 102, di cui 16 ‘debolmente positivi’ e 5 a seguito di test sierologico. Anche oggi nessun decesso, con il totale fermo a 16.833. I tamponi effettuati sono stati 7.960, con il totale complessivo che sale a 1.387.206. Aumentano di 95 unità i guariti e dimessi. Sono ora 74.700, di cui 1.407 dimessi e 73.293 guariti. Cresce il numero dei ricoverati: +5, 165 in totale. Invariato il dato dei pazienti in terapia intensiva: 10. È quanto emerge dal bollettino sulla pandemia diffuso dalla Regione Lombardia.

Dei 102 casi di Coronavirus di cui dà conto oggi il bollettino della Regione Lombardia, 29 si registrano nella provincia di Milano, di cui 13 in città. Segnalati poi 19 contagi a Mantova, 11 a Brescia, 8 a Como, 6 a Bergamo e Varese, 5 a Lecco e Lodi, 4 in provincia di Monza e Brianza, 2 a Pavia e a Cremona e 1 in provincia di Sondrio.

PIEMONTE – Sono 42 in più i casi di Coronavirus in Piemonte e 2 i nuovi decessi, di cui nessuno nella giornata di oggi. Sono alcuni dei dati comunicati nel pomeriggio dall’Unità di crisi della Regione. Dei 42 casi, 11 screening, 22 contatti di caso, 7 casi con sintomi importati, 2 con indagine in corso. I casi importati sono 17. Sono 31.956 in totale i contagi di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte, così suddivisi su base provinciale: 4.131 Alessandria, 1.895 Asti, 1.056 Biella, 2.980 Cuneo, 2.849 Novara, 16.054 Torino, 1.419 Vercelli, 1.157 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 274 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 141 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. Il totale dei deceduti è ora, invece, di 4.138, così suddivisi per provincia: 681 Alessandria, 256 Asti, 208 Biella, 398 Cuneo, 373 Novara, 1.828 Torino, 222 Vercelli, 132 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 40 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte. I tamponi diagnostici finora processati sono 527.588 , di cui 289.695 risultati negativi.

LAZIO – “Oggi registriamo 37 casi e un decesso. Di questi un caso proviene dal Cas Mondo Migliore di Rocca di Papa (Asl Roma 6) e 18 casi sono di importazione o di riguardano giovani di rientro dalle vacanze: tre i casi di rientro da Malta, tre casi da Grecia, due casi da Ibiza e due da Barcellona, due casi da Francia, due casi da Kosovo, un caso da Ucraina, un caso da Croazia, un caso da India e un caso da Romania”. Lo afferma l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

LIGURIA –  “Abbiamo 26 casi positivi di cui la metà derivano da Asl 2 e per lo più sono un cluster già tracciato e in via di identificazione, una grigliata a cui hanno partecipato molti dipendenti di strutture socio sanitarie, molti dei quali di nazionalità ecuadoriana e dove c’era un positivo che ha contagiato molte persone, avendo passato molte ore insieme”. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, su Facebook, specificando che “due contatti confermati in Asl 5 provenienti da una vacanza a Corfù”