Ha rubato la scena a tutti, nel bene e nel male. Will Smith è stato l’assoluto protagonista della 94esima edizione degli Oscar: vincitore della prima statuetta in carriera come migliore attore e ‘pugile’ sul palco. Colpa dello schiaffo rifilato dall’attore al comico Chris Rock, conduttore dello show che aveva ironizzato sulla malattia della moglie, Jada Pinkett Smith.

Chris Rock, irriverente attore comico, aveva fatto una battuta sulla moglie di Smith, Jada Pinkett, spiegando di non vedere l’ora di vederla in “Soldato Jane 2“, rievocando così il celebre film in cui Demi Moore si arruola in marina e si rasa la testa a zero.

Una battuta che non è andata giù all’attore, che è scattato in piedi e si è diretto sul palco sferrando uno schiaffone a Chris Rock e tornando poi indietro a sedersi. Le telecamere, che hanno indugiato su di lui, lo hanno visto dire chiaramente “Lascia il nome di mia moglie fuori dalla tua fottuta bocca”.

Una reazione istintiva in difesa della moglie, la 50enne attrice Jada Pinkett, che dal 2018 si trova alle prese con l’alopecia. “Mi hanno fatto un sacco di domande sul perché io porti il turbante, la risposta è che ho un problema di perdita di capelli”, aveva detto ormai quattro anni fa parlando pubblicamente del suo problema, una malattia autoimmune che porta al diradamento dei capelli o dei peli, lasciando delle aree glabre.

Ho visto i capelli nella doccia, sono rimasta con una ciocca in mano, e ho temuto di diventare calva. È stato uno di quei momenti nella vita in cui ho veramente tremato dalla paura. Per questo motivo continuavo a tagliare i capelli che prima invece erano i protagonisti di un mio rituale di bellezza”, aveva raccontato in un video pubblicato su Facebook.

A dicembre invece si era mostrata per la prima volta col capo rasato in un video pubblicato su Instagram: “Mi raso fino al cuoio capelluto, altrimenti sembra che sia stata operata alla testa, o qualcosa del genere. Credo proprio che io e l’alopecia diventeremo amiche. A questo punto posso solo riderne”, aveva spiegato indicandosi il capo.

Redazione