Felice, con l’abito bianco nel giorno del suo matrimonio si lascia riprendere dal fotografo in mezzo a una piazza. Poi all’improvviso l’esplosione del porto di Beirut dilaga alle sue spalle e scappa. Questo il video che negli ultimi giorni sta facendo il giro del mondo. Il New York Times ha rintracciato la sposa e ha raccontato la sua storia.

Si chiama Israa Seblani, ha 29 anni e sta completando una specializzazione in endocrinologia in un ospedale di Detroit, negli Stati Uniti. Da poco era rientrata in Libano per sopsare il suo compagno, Ahmad Sbeih. Un sogno che si realizza: da tre anni stavano rimandando perché lui era in attesa di ottenere i visti per raggiungerla negli USA. Poi avevano deciso di sposarsi in Libano.

Al momento dell’esplosione era in compagnia del fotografo mentre giravano il video e le foto per il matrimonio. Si trovava nel quartiere di Saifi, a un chilometro e mezzo dal porto, epicentro dell’esplosione. Poi all’improvviso il boato e l’esplosione che li ha travolti. Così Israa è fuggita sotto braccio con il suo Ahmad. La ragazza racconta che è successo tutto all’improvviso: l’urto dell’esplosione l’ha buttata a terra, mentre il compagno è stato sbalzato a due metri di distanza. I due sposi poi sono fuggiti trovando riparo in un ristorante lì vicino per cercare di capire cosa stesse accadendo. Poi sono risaliti sull’auto e sono tornati a casa.

Non hanno però rinunciato a coronare il loro sogno d’amore: la sera stessa si sono sposati in una piccola cerimonia familiare. Israa sarebbe infatti dovuta dopo poco ritornare negli USA e non avrebbe mai lasciato il suo compagno in un luogo insicuro dove ancora non si riesce a ricostruire cosa sia successo.