“Autorizziamo da subito progetti speciali scolastici per bambini disabili e autistici e da lunedì anche le attività delle scuole elementari“. E’ quanto annuncia il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso della sua visita al covid residence dell’Ospedale del Mare a Napoli che partirà ufficialmente mercoledì 21 ottobre.

“C’è stata una riunione poco fa tra l’assessore alla scuola Fortini e le organizzazioni scolastiche che hanno concordato sulle misure per la scuola su cui anche il Tar ci ha dato ragione. Ovviamente per le elementari i dirigenti scolastici devono rivolgersi alle Asl per garantire che ci siano condizioni sicurezza. Il presupposto per riaprire deve essere la garanzia delle condizioni sanitarie e questa garanzia non può essere scaricata sui presidi ma sulle Asl”.

La decisione è stata presa dopo una riunione tra l’assessora all’Istruzione Lucia Fortini e le organizzazioni sindacali del comparto scuola “che hanno concordato sulle misure relative alla scuola e su cui il Tar ci ha dato ragione”, ha spiegato De Luca.

L’ORDINANZA – SCUOLE APERTE DOPO VERIFICA CONTAGI

Nelle prossime ore verrà firmata la nuova ordinanza dal governatore, peraltro già annunciata ieri in una nota. “Per quanto riguarda la scuola, il Dpcm fa scattare nuove disposizioni a partire dal 21 ottobre. Quindi in Campania resta in vigore l’attuale ordinanza anche per la giornata di domani, come per oggi. L’Unità di Crisi si riunirà domani per adottare misure che riguardano il mondo della scuola”.

CONTAGI IN FAMIGLIA – “La maggioranza dei contagi avviene in famiglia, negli assembramenti notturni e nelle scuole, soprattutto nelle ultime classi delle superiori. Incontrano gli amici, partecipano alla movida, tornano casa e trasmettono il contagio ai familiari e soprattutto alle persone anziane” ha aggiunto.