Nuovo capitolo della battaglia tra Davide Casaleggio e Giuseppe Conte. L’associazione Rousseau ha cinque giorni di tempo per consegnare al Movimento 5 Stelle tutti i dati personali degli iscritti al partito. E’ quanto ordina il Garante per la protezione dei dati personali dopo la segnalazione partita dallo stesso Movimento guidato attualmente dall’ex premier e dall’ex reggente Vito Crimi. Dalla documentazione acquisita dall’Autorità, il Movimento 5 Stelle e l’associazione Rousseau risultano essere, rispettivamente, titolare e responsabile del trattamento dei dati degli iscritti al Movimento.

In base alla normativa sulla privacy – continua il Garante – , il responsabile, “su scelta del titolare del trattamento dei dati”, è tenuto a cancellare o restituire tutti i dati personali, “dopo che è terminata la prestazione dei servizi richiesti relativi al trattamento”. Questa disposizione, precisa il Garante, deve essere applicata in tutti i casi che regolano il rapporto titolare-responsabile. In quanto titolare del trattamento il Movimento ha quindi diritto, specifica il Garante, di disporre dei dati degli iscritti e di poterli utilizzare per i suoi fini istituzionali.

L’Associazione Rousseau dovrà entro 5 giorni consegnare Movimento i dati degli iscritti di cui l’Associazione risulti responsabile. Potrà invece continuare ad utilizzare i dati di quegli iscritti rispetto ai quali sia anche titolare del trattamento.

“Non vedo l’ora di non ricevere più comunicazioni dall’Associazione Rousseau, non essendomi mai iscritta all’associazione ma essendo fieramente iscritta al Movimento 5 Stelle”. E’ il commento all’Adnkronos di Roberta Lombardi, membro del Comitato di Garanzia M5S, dopo il pronunciamento del Garante per la privacy. “In qualità di membro del Comitato di Garanzia vigilerò con particolare attenzione” affinché “nessun uso non autorizzato venga compiuto nei confronti dei nostri iscritti a cui finalmente viene restituito il diritto a poter partecipare alla vita interna del nostro movimento e contribuire alle scelte politiche del nostro paese”, conclude l’assessore alla Transizione ecologica in Regione Lazio.

 

Napoletano doc (ma con origini australiane e sannnite), sono un aspirante giornalista: mi occupo principalmente di cronaca, sport e salute.