Infermiera rifiuta di vaccinarsi e nel reparto dell’ospedale dove è in servizio, il San Martino di Genova, è stato registrato un cluster con dieci positivi alla variante inglese al primo piano del Padiglione Maragliano. Tra i positivi anche la sanitaria che si era opposta alla vaccinazione.

Sulla vicenda è intervenuto duramente il presidente della regione ligure Giovanni Toti: “Un ennesimo campanello d’allarme che ci spinge a un’importante e urgente riflessione sull’opportunità di rendere obbligatorio il vaccino per medici, infermieri, operatori e personale sanitario”.

Toti poi si dice pronto ad approvare una nuova legge regionale per obbligare la categoria del personale sanitario a vaccinarsi: “Oggi, con più di 100mila morti in Italia a causa della pandemia – spiega -, sapere che qualcuno che ricopre un ruolo così importante nella lotta al virus, pur potendo vaccinarsi sceglie di non farlo, rappresenta un problema in più che avremmo preferito evitare e di cui il Governo dovrebbe farsi carico. Ma – aggiunge – visto che non si va verso questa direzione, ho dato mandato ai miei uffici di valutare la possibilità di intervenire con una legge regionale per obbligare questa categoria a vaccinarsi”.

“Chi fa questo lavoro e rifiuta di proteggere se stesso con il vaccino di fatto non protegge i pazienti di cui dovrebbe prendersi cura. E questo non è accettabile” conclude.