Una battuta sessista per una scommessa da cento euro? Si può fare se sei un giornalista della Rai. È lo scandalo denunciato dall’ex ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli, che su Twitter ha riportato il video di un intervento di Lorenzo Leonarduzzi, telecronista di Rai Sport che commentava il programma di approfondimento sul mondiale WRC di rally.

“Mi hanno detto una battutaccia, mi vogliono far vincere 100 euro se la dico”, dice infatti Leonarduzzi, che poi prosegue: “Donna nanak tutta tanak”. Il giornalista Rai la riferisce in diretta nonostante la premessa che fa poco prima, ovvero che si tratta di una “battutaccia”.

“L’hanno cambiato così in brianzolo o in fiorentino – spiega Leonarduzzi facendo riferimento al gioco di parole col nome del pilota di rally Ott Tanak – era un po’ simpatica, abbiamo rifatto un adagio che recita e non c’è nessun intento sessista”.

Come giustamente si chiede l’ex ministro, è possibile che Rai Sport “un giornalista si lasci andare a battute di pessimo gusto, volgari, sessiste, diseducative, vantandosi anche di averci vinto una scommessa da 100euro? Mi auguro che la Rai avvii subito un procedimento disciplinare”.

Per Leonarduzzi non si tratta tra l’altro della prima ‘gaffe’. Come ricorda il segretario della Vigilanza Rai Michele Anzali, deputato di Italia Viva, nel 2018 il giornalista Rai scatenò un putiferio facendo gli auguri ad Adold Hitler nel giorno del suo compleanno.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia