Il forchettone sulla funivia Stresa-Mottarone veniva utilizzato già nel lontano 2014? È quello che sembrerebbe emergere da un video pubblicato dall’emittente tedesca Zdf, che martedì sera ha mostrato nel corso del programma Frontal 21 le immagini girate da un videoamatore svizzero, Michael Meier, appassionato di funivie.

La notizia, anticipata ieri da Repubblica, può portare ad una svolta nelle indagini: secondo la Zdf Meier ha filmato la funivia dove domenica scorsa sono morte 14 persone in tre occasioni, nel 2014, nel 2016 e nel 2018.

A seguito dell’incidente del 23 maggio Meier ha riesaminato le vecchie foto e video e ha scoperto la presenza del dispositivo in grado di disattivare il freno. “Ho notato che questi forchettoni si vedono già in queste foto. Già nel 2014 questi forchettoni venivano usati con le persone in cabina“, ha detto Meier alla Zdf.

Immagini che, come confermato all’AdnKronos dal procuratore capo di Verbania Olimpia Bossi, sono a disposizione degli inquirenti: “Le abbiamo ricevute e preferisco evitare in questo momento ogni valutazione”.

Quanto filmato da Meier potrebbe cambiare la posizione degli indagati. Ad oggi infatti la versione del capo servizio della funivia, Gabriele Tadini, è di aver applicato le ganasce per dieci volte in aprile e a maggio del 2021 per impedire che il freno d’emergenza si attivasse troppo spesso.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia