Joe Biden è avanti in due grandi Stati in bilico. A renderlo noto il sondaggio New York Times-Siena College, uno dei primi dopo il duello tv di martedì scorso con il presidente in carica Donald Trump: +5% in Florida (47% a 42%) e +7% in Pennsylvania (49% a 42%). Tutti i sondaggi finora hanno dato in vantaggio lo sfidante democratico.

Biden, dopo la notizia della positività di Trump al coronavirus ha sospeso gli spot elettorali contro il presidente in carica. Ancora non è chiaro se i prossimi due dibattiti tra i candidati presidenti, dopo il primo, burrascoso e caotico, a Cleveland, si terranno. Confermato il faccia a faccia tra i candidati vice presidenti: Mike Pence e Kamala Harris si affronteranno il 7 ottobre alla University of Utah di Salt Lake City.

I SONDAGGI – La società specializzata FiveThirtyEight, che fa capo al guru dei sondaggi Nate Silver, ha fatto sapere in settimana che l’ex vicepresidente dell’amministrazione Obama sarebbe in netto vantaggio per aggiudicarsi il collegio elettorale. Il suo vantaggio sarebbe del 79,8% , conquistando 352 dei 538 voti. Il modello prevede invece un 19,7% di possibilità di vittoria, in calo rispetto al 21,3%, per Donald Trump. La previsione è coerente con le previsioni per il voto popolare, dove il presidente uscente avrebbe il 10,1% di chance a fronte dell’89,9% di Biden.

I primi sondaggi dopo il primo incontro televisivo tra il Presidente uscente e lo sfidante confermavano il vantaggio del candidato democratico, secondo il sondaggio YouGov elaborato per l’Economist, con il 50% di preferenze.