Torna a salire la curva dei contagi. Nel bollettino di venerdì 20 novembre sono 37.242 i positivi emersi dall’analisi di 238.077 tamponi, 12mila meno di ieri quando i casi accertati sono stati 36.176. Il tasso di positività aumenta e tocca quota 15,6% (+1,2%).

I decessi delle ultime 24 ore sono 699 (ieri 653) per un totale che tocca quota 48.569 dall’inizio della pandemia. I casi totali salgono invece a 1.345.767 mentre è considerevole il numero dei guariti rispetto al giorno precedente: ben 21.035 (totale 520.022).

Ad oggi il numero degli attualmente positivi sale a 777.176 con un incremento di 15.505.

Negli ospedali la situazione è la seguente: in terapia intensiva ci sono 3.748 pazienti (+21) mentre in degenza ordinaria i posti letto occupati sono 33.957 (+347). In isolamento domiciliare ci sono 739.471 persone.

La Lombardia resta la regione con più casi: sono 9.221 con 42.248 tamponi analizzati in 24 ore, quasi 5mila test in più di ieri (37.595). Sono 175 i morti per un totale di 20.190 dall’inizio della pandemia. La Lombardia è la regione che registra più positivi in Italia, seguita dalla Campania con 4.226 e dal Piemonte con 3.861. Lo si evince dai dati del ministero della Salute.

Seguono Campania (4.226), Piemonte (3.861), Veneto (3.468).