Era l’ 1.30 della notte quando un uomo è entrato in un bar brandendo un coltello e si è avventato su una donna. Poi si è rivolto alle due amiche della donna ferendole. È successo a Luserna San Giovanni, nel torinese. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno arrestato un uomo di origine marocchina, ritenuto il responsabile dell’aggressione. La follia ha preso il sopravvento nel bar Primavera, in via I Maggio.

La donna, una 44enne italiana , era nel bar insieme alle amiche. Non è chiaro cosa sia successo in quei pochi attimi di terrore. I carabinieri hanno arrestato l’uomo poco più tardi in una strada non troppo lontano dal locale teatro dell’omicidio. È un cittadino marocchino di 34 anni, con regolare permesso di soggiorno.

Secondo le prime sommarie ricostruzioni l’omicida e la vittima si conoscevano. Poco prima sarebbero stati visti insieme seduti al bar. Con loro anche le due amiche della donna. Forse la lite sarebbe esplosa dopo che lei ha rifiutato delle avances. Le amiche che erano con lei forse avranno tentato una reazione per difendere l’amica. Sono finite in ospedale ma non sono in gravi condizioni. Dopo l’aggressione l’uomo è fuggito. A dare l’allarme sono stati i clienti del locale; i carabinieri di Pinerolo hanno fermato l’uomo in strada, non troppo lontano dal locale di via I Maggio.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.