“Fatta salva la sopravvenienza di ulteriori provvedimenti in conseguenza dell’evoluzione del contesto epidemiologico e con riferimento all’intero territorio della regione Campania è sospesa l’attività didattica in presenza dei servizi educativi per l’infanzia e dei servizi per l’infanzia nonché delle scuole di ogni ordine e grado, nonché delle Università con decorrenza dal 1 marzo 2021 e fino al 14 marzo 2021”. Come già annunciato, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca ha firmato l’ordinanza sulla scuola.

La preoccupazione per il diffondersi delle varianti è tanta. “Restano comunque consentite in presenza – è scritto ancora nell’ordinanza – le attività destinate agli alunni con bisogni educativi speciali e/o con disabilità, previa valutazione, da parte dell’istituto scolastico, delle specifiche condizioni di contesto e in ogni caso garantendo il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza”.

E ancora, fuori dalla scuola, De Luca “raccomanda alla popolazione di evitare tutte le occasioni di contatto con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo che non siano strettamente necessarie e di rimanere a casa il più possibile”.

Laureata in Filosofia, classe 1990, è appassionata di politica e tecnologia. È innamorata di Napoli di cui cerca di raccontare le mille sfaccettature, raccontando le storie delle persone, cercando di rimanere distante dagli stereotipi.