Disinfezione delle mani, degli ambienti e anche dei visitatori. Chi volesse, o dovesse, incontrare il presidente russo Vladimir Putin nella sua residenza ufficiale fuori Mosca sarà tenuto a una speciale doccia disinfettante. Sono le misure anti contagio messe in campo dal Cremlino per proteggere la salute del capo del governo russo.

Si tratta di uno speciale tunnel di disinfezione, che somministra una doccia di microgocce di disinfettante, installato nella casa di Novo-Ogaryovo.  Secondo la Bbc, all’interno dell’apparecchio una nuvola di disinfettante spray ricopre sia gli abiti che la pelle dei visitatori.

Già ad aprile il portavoce di Putin, Dmitry Peskov, aveva spiegato che chiunque incontrava Putin di persona veniva testato per il virus. A maggio lo stesso Peskov aveva rivelato di essere stato contagiato. La Russia, con oltre 500mila contagi, è il terzo Paese al mondo per numero di casi dopo il Brasile e gli Usa.