In questo clima di emergenza dettato dall’epidemia del coronavirus uno dei temi più delicati resta quello delle carceri. Molti si oppongono al sovraffollamento e rivendicano la dignità dei detenuti soprattutto per evitare che un contagio non sfiori in una vera e propria tragedia, a partire dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e da Papa Francesco. In Italia ci sono state rivolte da varie carceri del Paese e i detenuti che hanno contratto il covid-19 sono arrivati a quota 15, sebbene nel carcere di Parma un’intera area è stata messa in quarantena. Questo tipo di problema sembra riguardare non soltanto la nostra penisola ma anche altre nazioni come ad esempio gli Stati Uniti. Come ha dichiarato Tom Dart, sceriffo della contea di Cook a Chicago, i casi positivi al coronavirus nella prigione della contea di Cook sono saliti vertiginosamente nel giro di pochi giorni salendo ad 89 con ancora molti da testare con il tampone.

In una situazione come quella carceraria è molto difficile riuscire a mantenere la distanza non soltanto tra i detenuti, ma anche tra i carcerati e il personale penitenziario. Per questo la contea di Cook ha pensato bene di ridurre al minimo il numero di detenuti che sono a rischio controllando e rilasciando imputati accusati di crimini non violenti, le persone anziane e quelle più fragili.

IL CAMPO DI QUARANTENA – Il campo di quarantena costruito ad hoc per ovviare all’emergenza coronavirus è il primo caso di soluzione temporanea in tutti gli Stati Uniti. Una vecchia struttura di igiene mentale è stata riconvertita in un campo da quarantena in soli tre giorni per mantenere i detenuti infetti da Covid-19 e quelli sospettati di essere positivi in modo che siano separati dal resto della popolazione carceraria. Una troupe di medici professionisti si occupa di loro visitandoli prima di assegnarli a un edificio specifico.

Questa decisione è stata presa come conseguenza dei numerosi casi che stanno aumentando giorno dopo giorno non soltanto a New York ma nell’intera area degli Stati Uniti. La contea di Cook è stata definita come una delle aree più a rischio sotto questo punto di vista, per questo anche il carcere è stato attrezzato in modo da ridurre al minimo la strage da coronavirus. In una sola settimana, lo stato dell’Illinois è passato da casi confermati nelle centinaia inferiori a oltre 3.000, inclusi oltre 34 decessi.