È un progetto che ha fatto esplodere orecchie e visualizzazioni nel giro di pochi anni. I Coma_Cose – un nome che ha del non-sense, come tra l’altro anche le loro canzoni – al Festival di Sanremo porteranno Fiamme negli occhi. Sono un duo, una coppia, in musica e nella vita. Hanno all’attivo un album. Giovedì, nella serata delle cover, porteranno sul palco dell’Ariston Il mio canto libero di Lucio Battisti, accompagnati dai produttori Mamakass e Alberto Radius, chitarrista dei Formula 3.

E infatti la musica di questa coppia è un frullatore di hip hop, musica urban, pose indie, cantautorato italiano. Citazioni, look eccentrico e metropolitano, Milano sempre protagonista, un racconto poco più che disincantato della loro generazione, contribuiscono a plasmare il loro microcosmo: un pastiche post-moderno.

I Coma_Cose sono Fausto Zanardelli e Francesca Mesiano. Il primo, classe 1981, viene da Salò e si fa chiamare Fausto Lama. Prima era conosciuto come Edipo: una manciata di album dal 2010 al 2015. Silenzio fino al 2017, dopo l’incontro con Mesiano, dj nata a Pordenone, anni 32, ma trapiantata a Milano, si fa chiamare California e suonava techno, elettronica, drum’n’bass. I due si sono conosciuti a lavoro, in un negozio di Porta Ticinese, dove lavoravano da commessi.

Foto LaPresse – Andrea Panegrossi
01/05/2019 – Roma, Italia. CRONACA
Festa dei lavoratori. Concerto del 1 Maggio a piazza San Giovanni.
Coma Cose
Photo LaPresse – Andrea Panegrossi
01/05/2019- Rome, Italy
Workers Day. May 1st concert in Piazza San Giovanni

Hanno pubblicato i primi quattro brani, con videoclip annessi, tra febbraio e giugno del 2017. A ottobre dello stesso anno esce il concept EP Inverno Ticinese: tre brani e un tour che va spesso e volentieri sold out. Esplodono nell’ambiente indie con il singolo e il video di Post Concerto del marzo 2018. Il loro mestiere è ritmo, calembour, giochi di parole, significanti più che significati, sound urbano. Uno stile che attira da subito molta attenzione. Il loro primo album, Hype Aura, esce a marzo 2019 e raccoglie consensi sia nel pubblico che nella critica. Due dischi d’oro all’attivo per Post concerto e Mancarsi (forse il loro brano più riuscito e cantautorale).

Il nome Coma_Cose sfugge a qualsiasi ermeneutica razionale: “Coma” definisce un momento storico difficile, dal quale è il momento di svegliarsi; “Cose” è stato aggiunto, in sostanza, perché suonava bene. Fiamme negli occhi è una canzone d’amore, scritta in prima persona, un botta e risposta; vi si ritrovano dentro tutte le caratteristiche del duo. Un’impronta ormai riconoscibile. Un’atmosfera da “canzone da spiaggia del futuro, ma anche di una colonna sonora per un viaggio in auto”, hanno detto a Tv Sorrisi e Canzoni. Su questa coppia sconosciuta al grande pubblico di Rai1 ci sono molte aspettative

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.