L’alba è arrivata e Kiev e tutta l’Ucraina continua la lotta “eroica” contro l’invasore russo Una notte, la terza di fila di combattimenti, dove la capitale è finita sotto l’assedio dell’esercito di Vladimir Putin. Bombardamenti, spari e scontri in più zone a ridosso della città, con i soldati ucraini e gli stessi cittadini, chiamati alle armi nelle scorse ore, che stanno resistendo, respingendo molti attacchi nemici. Una notte di sangue e di morte, e di terrore, con migliaia di persone, soprattuto donne e bambini, rifugiate nei bunker. La terza di fila dopo trattative e mediazioni sterili, con Putin che ha invitato l’esercito nemico al golpe, rifiutando di ‘parlare’ con “una banda di drogati e neonazisti”. Intanto, nelle ultime 72 ore, le vittime di questa guerra sarebbero migliaia anche se al momento i dati diffusi da Ucraina e Russia sono approssimativi.

Ma nelle prossime ore, in vista della quarta notte del conflitto, l’assalto russo potrebbe infliggere un duro colpo alla resistenza di Kiev.

LA DIRETTA

LA DIRETTA DI DOMENICA 27 FEBBRAIO – Guerra Ucraina-Russia: Kiev resiste ma truppe Putin avanzano. Migliaia di vittime tra cui donne e bimbi: si combatte nelle strade

22:30 – Sirene in azione a Kiev dove è in corso un bombardamento “pesante” da parte dell’esercito russo. I cittadini sono stati invitati a cercare riparo nei bunker presenti in città. Dalle 17 è in vigore il coprifuoco.

22:10 – RAZZI SU KIEV, COLPITO OSPEDALE PEDIATRICO: TRE MORTI, ANCHE BIMBO – L’artiglieria russa colpisce un ospedale pediatrico di Kiev che assiste bambini oncologici. Lo riferisce il ‘Kyiv Independent’ su Twitter, precisando che un bambino è stato ucciso e altri due sono rimasti feriti. Anche due adulti hanno perso la vita. Secondo testimoni citati da quotidiano, la città è sotto attacco di razzi da diversi fronti.

20:10 -BIDEN PARLA DI TERZA GUERRA MONDIALE –  La terza guerra mondiale come alternativa alle sanzioni. E’ quanto dichiara il presidente americano Joe Biden intervistato dal commentatore politico e podcaster Brian Tyler Cohen. “Hai davanti due opzioni: iniziare una terza guerra mondiale, entrare in guerra con la Russia, fisicamente. Oppure assicurarsi che un Paese che agisce in modo così contrario al diritto internazionale paghi un prezzo per averlo fatto”.

“Queste sanzioni sono le più ampie nella storia, sanzioni economiche e politiche”, chiarisce Biden, “la Russia pagherà un prezzo serio per questo, in particolare sul lungo periodo, e non solo in Europa ma anche nel Pacifico, con Giappone, Sud Corea, Australia”, dice il presidente Usa, e “penso che le democrazie del mondo resteranno insieme e incrementeranno la prospettiva di ridurre il caos”.

“Il mio scopo, sin dall’inizio, – ha aggiunto Biden – è stato essere sicuro di tenere tutta la Nato e l’Europa in accordo, perché spaccare la Nato avrebbe creato un’opportunità nella quale” Vladimir Putin “avrebbe potuto inserirsi, e ciò non è accaduto”. Dopo la mossa di Putin “guardate a cosa succede con Finlandia, Svezia, con altri paesi: si sta producendo l’effetto esattamente opposto di quello che voleva”, rileva Biden, “ma ora dobbiamo mantenere la rotta con i nostri alleasti e allo stesso tempo proseguire in termini di aiuti economici e su armamenti all’Ucraina”.

19:30 – L’esercito tedesco invierà 1.000 armi anticarro e 500 missili terra-aria di classe “Stinger” all’Ucraina, per aiutarla nella sua battaglia contro i russi. “L’attacco russo all’Ucraina segna una svolta. Minaccia il nostro intero ordine del dopoguerra. In questa situazione è nostro dovere sostenere l’Ucraina contro l’armata russa che sta invadendo il paese sotto al guida di Putin. La Germania e’ vicina, al fianco dell’Ucraina”. Queste le parole del cancelliere tedesco Olaf Scholz.

18:07 – ANONYMOUS ATTACCA SITI GOVERNATIVI RUSSI –  Il sito Internet del Cremlino e altri siti governativi russi sono oggetto di attacchi informatici, ha detto il portavoce Dmitry Peskov all’agenzia russa Tass. “Gli attacchi sono in corso – riferisce la Cnn, citando l’agenzia russa – il sito spesso va in crash”. Alcuni siti governativi, inclusi quelli del Cremlino e del Ministero della Difesa, hanno problemi da tre giorni di fila. Il gruppo hacker Anonymous ha rivendicato gli attacchi.

18:03 – COMBATTIMENTI INTENSI A KHARKIV – I combattimenti più intensi in Ucraina attualmente si svolgono “a Kharkiv e nei dintorni”, la seconda città più popolosa in Ucraina. Lo riporta la Cnn citando un alto ufficiale Usa. Le forze armate americane osservano anche una “forte resistenza” contro l’avanzata dei russi verso Kiev, ma “gli scontri più intensi sono a Kharkiv”, ha aggiunto. I russi incontrano “meno resistenza” a sud, ha precisato l’alto ufficiale

17:37 – RUSSIA: OFFENSIVA A TUTTO CAMPO. La Russia annuncia offensiva a tutto campo. Il portavoce del ministero della Difesa di Mosca fa sapere che è scattato l’ordine all’esercito di allargare l’offensiva in Ucraina “da tutte le direzioni”.

17:22 – USA: PUTIN HA INVIATO MIGLIAIA DI TRUPPE – Secondo Il Pentagono, quartier generale del Dipartimento della difesa degli Stati Uniti d’America, Mosca ha inviato decine di migliaia di truppe nelle ultime 24 ore con Vladimir Putin che avrebbe chiamato anche i riservisti per l’invasione.

RESISTENZA INASPETTATA – Stati Uniti che continuano a ritenere che la Russia non abbia raggiunto il predominio aereo in Ucraina. Il Pentagono osserva: “La resistenza opposta dagli ucraini è maggiore di quanto i russi si attendessero”, sottolineando che ci sono indicazioni di una “crescente frustrazione” della Russia “soprattutto nel nord dell’Ucraina”. 

17:00 – USA: CHIESTI 6,4 MLD PER UCRAINA – La Casa Bianca ha fatto sapere al Congresso di aver bisogno di 6,4 miliardi di dollari di nuovi fondi per assistere l’Ucraina. Circa 2,9 miliardi delle risorse andranno in aiuti umanitari e di sicurezza, mentre 3,5 miliardi sono per il Pentagono.

16:49 – Giocattoli, cellulari e oggetti carichi di esplosivo, le accuse alla Russia: “Siete malati”

16:45 – I PRIGIONIERI E LA LINEA TELEFONICA – Soldati russi prigionieri dell’Ucraina, il bluff di Putin: “Mandati in missione senza risorse per raccogliere informazioni”. “Madri, mogli e figlie di soldati, riportate a casa i vostri uomini”: la mossa di Kiev.

15:25 – Perdite russe secondo l’esercito ucraino: 14 aeroplani, 8 elicotteri, 102 carri armati, 536 auto blindate, 15 pezzi di artiglieria, 1 sistema BUK-1. Sono 3500 i militari russi uccisi, quasi 200 quelli fatti prigionieri.

14:45 – ZELENSKY: “100MILA INVASORI” – Secondo il presidente ucraino dopo tre giorni di guerra “più di 100.000 invasori sono sul nostro territorio. Aprono il fuoco in modo subdolo contro edifici residenziali”. Nel corso dell’ultima notte di scontri, le truppe russe hanno provato nuovamente a mettere fuori uso alcune centrali elettriche.  Il ministero della Difesa ucraino ha annunciato la sconfitta delle truppe nemiche nei pressi di una delle centrali idroelettriche più importanti di Kiev. Per ora, infatti, i servizi fondamentali (acqua, luce, gas, telefono) continuano a essere attivi, ma si teme un’interruzione da un momento all’altro. Nelle zone periferiche della città alcuni ponti sarebbero stati fatti saltare per limitare l’avanzata dei russi.

14:30 – ERDOGAN CHIUDE MAR NERO ALLA RUSSIA – Il presidente Zelensky ha annunciato che la Turchia ha vietato “il passaggio nel Mar Nero alle navi da guerra russe”. In un tweet, il leader di Kiev ha “ringraziato l’amico presidente turco, Recep Tayyip Erdogan e il suo popolo per il forte sostegno” e “il sostegno umanitario all’Ucraina che è estremamente importante oggi”.

13:50 – CREMLINO: UCRAINA RIFIUTA NEGOZIATI, ANDREMO AVANTI – Il Cremlino accusa l’Ucraina di aver fatto fallire una possibile tregua rifiutando i negoziati. Le operazioni militari russe andranno, dunque, avanti nelle prossime ore. “Le sanzioni occidentali contro Mosca sono “gravi” ma la “Federazione russa si era preparata in anticipo” ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov, come riporta Ria Novosti.

“Ieri nel corso della giornata, si attendevano dei negoziati, il presidente russo ha ordinato di fermare l’avanzata della parte essenziale delle forze”, ha affermato Peskov. “Ma dopo che la parte ucraina ha rifiutato i negoziati, l’avanzata delle forze russe è ripresa oggi”, ha aggiunto.

Foto LaPresse 26 febbraio 2022 Kiev, Ucraina Cronaca Guerra Ucraina-Russia, situazione drammatica: Kiev sotto assedioNella foto: bambini rifugiati nei bunker per proteggersi dai bombardamentiPhoto LaPresse 26 February 2022 Kyiv, Ukraine News Ukraine-Russia war, dramatic situation: Kiev under siegeNella foto: children hiding in bunkers to protect themselves from bombings

13:35 – COPRIFUOCO ALLE 17 – Silenzio spettrale nella capitale interrotto dal suono delle sirene antiaereo. Strade deserte, ponti inagibili perché probabilmente minati in vista dell’arrivo dell’esercito russo e cittadini rifugiati in casa o nei vari bunker allestiti. Il coprifuoco nella capitale scatterà alle 17 e resterà in vigore fino alle 8 del giorno successivo: dopo quell’ora – fa sapere il governo ucraino – è vietato andare in giro. “Chi andrà in strada sarà considerato nemico” precisa l’esecutivo diretto da Zelensky. I negozi sono quasi tutti chiusi ed è sempre più difficile trovare cibo e ogni genere di prodotto.

TRENI GRATUITI, ASSALTO ALLA STAZIONE – Anche la stazione centrale di Kiev è presa d’assalto da numerose persone che hanno deciso di lasciare la capitale ucraina. Secondo quanto riferisce l’Ansa, i treni sono gratuiti, basta aspettare (il servizio è limitato) e salire a bordo. Naturalmente i convogli sono stracolmi. Anche perché c’è chi non ha neppure una direzione prestabilita: corre in stazione e sale sul primo treno in partenza da Kiev.

12:02Il bilancio delle vittime, al momento provvisorio, dell’invasione russa dell’Ucraina “è di almeno 198, tra i quali tre bimbi”. Lo ha reso noto il ministero della salute ucraino, secondo quanto riporta il Guardian.

11.33 – CENSURA RUSSA: NON PARLARE DI VITTIME CIVILI -L’authority russa che sovraintende ai media ha chiesto a dieci organi di informazione indipendenti di rimuovere i resoconti di vittime civili e attacchi alle città da parte dell’esercito di Mosca in Ucraina. L’authority, riporta l’agenzia Bloomberg, ha messo nel mirino i report che contengono “informazioni inaccurate circa il bombardamento di città ucraine e la morte di civili come risultato delle azioni delle forze russe” e ha avvertito che l’accesso agli stessi verra’ impedito nel caso in cui il materiale non venisse rimosso. Mosca ha vietato la diffusione di informazioni sulla guerra che non abbiano l’imprimatur del governo.

11:09 – Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, “ha sostenuto l’esclusione della Russia dal sistema di pagamento Swift” e “la fornitura di assistenza alla difesa”. Lo conferma il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, su Twitter chiarendo di avere parlato con Draghi al telefono della questione. “L’Ucraina deve entrare a far parte dell’Unione europea”, aggiunge.

10:55- Prosegue l’esodo di rifugiati ucraini verso la Romania, in particolare al valico di frontiera di Porubne-Siret, dove nella notte le tv locali parlavano di una coda lunga 15 km. Oggi il ministero degli Esteri di Bucarest ha invitato la popolazione a usare anche altri valichi. E’ prevista per oggi una nuova ondata di arrivi. Sono in particolare le famiglie ad abbandonare l’Ucraina: i media riportano molti di casi di uomini che accompagnano alla frontiera mogli e figli e tornano indietro per combattere contro i russi. Dall’inizio dell’invasione sono 100mila gli ucraini che hanno raggiunto invece la Polonia.

10:00 – Neonato nasce nel bunker di Kiev durante i bombardamenti: “E’ l’immagine della speranza”

9:32 – “Mio cognato costretto a combattere, lacrime sul fucile. Vivo attaccata al cellulare”, il racconto di Anastasia che attende notizie dall’inferno di Kiev.

Foto LaPresse 26 febbraio 2022 Kiev, Ucraina Cronaca Guerra Ucraina-Russia, situazione drammatica: Kiev sotto assedioNella foto: edificio residenziale colpito da un missilePhoto LaPresse 26 February 2022 Kyiv, Ukraine News Ukraine-Russia war, dramatic situation: Kiev under siegeNella foto: residential building hit by a missile

8:55 – MISSILE COLPISCE PALAZZO RESIDENZIALE, UCRAINA: UCCISI 3.500 SOLDATI RUSSI – Mosca ha fatto sapere di avere distrutto finora 821 obiettivi delle infrastrutture militari dell’Ucraina utilizzando armamenti ad alta precisione. Ma nelle prime ore di oggi, hanno confermato le autorità ucraine, è stato colpito con un missile anche un edificio residenziale della capitale, che ha subito danni considerevoli tra il diciottesimo e il ventunesimo piano. Lo riferisce la Cnn, mostrando immagini che ritraggono i residenti dell’edificio mentre vengono aiutati nell’evacuazione. Il palazzo è squarciato su un lato e diversi appartamenti hanno le finestre distrutte. Un’altra foto mostra due soccorritori che trasportano una donna lontano dalla scena, con altri lavoratori che corrono sullo sfondo. Il Guardian scrive che i vigili del fuoco hanno aiutato alcuni sopravvissuti feriti.

Sono almeno sei le persone ferite, tra cui una famiglia che si trovava in cucina quando il razzo ha colpito l’edificio. “Siamo vivi per miracola” dichiara un giovane papà. “Mia moglie e i miei due figli sono feriti, hanno fratture, sono in ospedale”. 

L’esercito ucraino ha annunciato in un post su Facebook che più di 3.500 soldati russi coinvolti nell’invasione del Paese sono stati uccisi e quasi 200 sono stati fatti prigionieri. Alle prime ore di oggi il ministero dell’Interno ucraino ha avvertito su Facebook che “sono in corso combattimenti attivi nelle strade” della capitale. In un post, il ministero ha chiesto a tutti i cittadini di rimanere al riparo: “Per le strade della nostra città sono in corso combattimenti attivi. Per favore, mantenete la calma e state il più attenti possibile! Se siete in un rifugio, non lasciatelo ora. Se siete a casa, non avvicinatevi alle finestre, non andate sui balconi. Nascondetevi all’interno, ad esempio in bagno, e copritevi con qualcosa che prevenga lesioni da frammenti di proiettili. Se sentite le sirene, andate immediatamente nel riparo più vicino!”.

8:40 – MACRON: “PREPARIAMOCI ALLA GUERRA” – La guerra in Ucraina “durerà” ed è meglio “che ci prepariamo” ha annunciato il presidente francese Emmanuel Macron al Salone dell’Agricoltura. “La guerra è tornata in Europa. E’ stata scelta unilateralmente dal presidente Putin. Sicuramente ci saranno conseguenze sulle nostre esportazioni per le grandi filiere”, per esempio vino cereali e foraggi, ha detto il capo dello stato all’inaugurazione del salone a Parigi.

8:33 – ZELENSKY: “LOTTA EROICA, IN ARRIVO ARMI” – Il presidente dell’Ucraina Zelensky ha parlato con il presidente del Consiglio europeo Charles Michel “dell’ulteriore assistenza efficace e della lotta eroica degli ucraini per il loro futuro libero”. Come si legge sul profilo Twitter di Zelensky, “E’ un momento cruciale per chiudere una volta per tutte l’annosa discussione e decidere sull’adesione dell’Ucraina all’Unione europea”.  “Una nuova giornata è iniziata sul fronte diplomatico con un colloquio con Emmanuel Macron. Armi ed equipaggiamenti dai nostri partner stanno arrivando in Ucraina. La coalizione contro la guerra sta funzionando”. Lo scrive in un tweet il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Non credete alle fake news, sono ancora qui“:  Zelensky ha postato un nuovo video su Twitter, respingendo le voci secondo cui era fuggito o aveva ordinato all’Ucraina di arrendersi. Nei 40 secondi di video, Zelenski parla mentre passeggia nel distretto governativo di Kiev, “giurando di continuare a combattere

8:11 – CONSIGLIERE ZELENSKY: “STIAMO VINCENDO, MARIUPOL AI RUSSI” – L’Ucraina “non solo è sopravvissuta ma sta vincendo” dichiara in un video diffuso questa mattina dall’emittente ucraina Dom il consigliere dell’ufficio del presidente Volodymyr Zelensky, Mikhail Podolyiak. Secondo il funzionario, la situazione alle 7 locali e’ che “nonostante la quantità di risorse impiegate, la Russia non ha guadagnato terreno e le forze armate dell’Ucraina e la Polizia continuano a controllare la situazione e l’intero territorio dello Stato. Podolyiak ha detto ancora che i combattimenti continuano a Kherson, Nikolaev e Odessa. “Per ora i russi non sono riusciti a conquistarle”, ha aggiunto. Anche a Kiev, ha sostenuto, la situazione è “sotto controllo”. I combattimenti continuano anche a Mariupol dove, al momento “la città non passa dalla parte della Federazione russa”. Infine, Podolyiak ha confermato che l’esercito russo sta utilizzando nell’attacco “artiglieria, lanciarazzi e aerei”.

8:00 – GUERRA: NOTTE DI COMBATTIMENTI IN STRADA – Notte di combattimenti a Kiev e in tutta l’Ucraina. L’ultimo aggiornamento ufficiale disponibile è quello dello Stato maggiore ucraino. I russi starebbero rafforzando la loro presenza nelle regioni di confine, nell’Ucraina orientale e nella regione di Kiev facendo convergere anche i riservisti. Bombardamenti si sono avuti a Sumy, Poltava e al porto di Mariupol. Dal Mar Nero i russi avrebbero lanciato missili verso queste città, mentre alcuni missili hanno colpito altre zone dell’entroterra. Come già nei giorni scorsi, la gestione delle azioni tattiche dell’aviazione russa avviene dal territorio della Bielorussia, e dalla Crimea. Infrastrutture civili sono state colpite a Odessa e nella regione di Kiev. (

4:37 – “USA: RUSSIA VERSO CONTROLLO KIEV” – Secondo quanto riporta la Cnn, gli Stati Uniti temono che la Russia possa prendere a breve il controllo di Kiev. Si combatte da ore nella capitale dove l’esercito ucraino ha respinto numerosi attacchi in più zone a ridosso della città.

4:32 – IL BILANCIO DEI MORTI DOPO I PRIMI DUE GIORNI – Secondo l’Onu sarebbero almeno 25 i civili uccisi e 102 quelli feriti nei bombardamenti e negli attacchi aerei. Mentre il Regno Unito ha parlato di 57 vittime civili. Il ministero della Difesa ucraino ha riferito che più di 1000 soldati russi sono stati uccisi durante il conflitto. Oltre 200 le vittime nell’esercito ucraino sempre secondo il governo di Kiev. Ma questi dati sono al ribasso.

4:02 – La Russia “ha attaccato una delle unità militari su Victory Avenue a Kiev. L’attacco è stato respinto”, ha riferito l’esercito ucraino sulla sua pagina Facebook.

3:30 – ATTACCO ALLA CENTRALE ELETTRICA PER IL BLACK OUT – Secondo il Servizio statale delle comunicazioni ucraino, si combatte nei pressi dell’aeroporto di Vasylkiv, a 40 chilometri da Kiev, dove stanno cercando di atterrare i parà russi. In corso scontri anche in un sobborgo orientale della capitale. Uno degli obiettivi dei russi è la centrale elettrica CHP-6 vicino Troieschyna nel tentativo di lasciare la città senza luce elettrica. Esplosioni anche a Ovest e Sud della capitale. Sono state sentite esplosioni anche vicino a piazza Maidan.

2:22 – PARACADUTISTI RUSSI ALL’ASSALTO DELL’AEROPORTO –  All’aeroporto di Vasylkiv, cittadina di 37mila abitanti a sud della capitale, sarebbero atterrati paracadutisti russi che si stanno scontrando con le forze ucraine. Altri bombardamenti sono segnalati a Nord di Kiev, vicino alla centrale elettrica, a Troieshchyna. L’esercito ucraino sta respingendo gli attacchi.

1:12 – “PERCHE’ UCCIDONO BIMBI, SONO NEONAZISTI?” – Nel corso del suo discorso alla nazione, il presidente ucraino Zelensky ha attaccato la Russia: “Il nemico dovrà inventarsi accuse sempre più assurde per spiegare l’aggressione… “, afferma. “Perché uccidono i bambini ucraini negli orfanotrofi e negli asili nido. Che tipo di guerra è quella contro i bambini dell’asilo? Anche i bambini sono neonazisti o soldati della Nato che minacciano la Russia?”.

 

Redazione